AREA ANDREA

www.andreaterraneo.it

#MEDA: DUP 20/22, Bilancio e Rilancio sui GIOVANI

#MEDA: DUP 20/22, Bilancio e Rilancio sui GIOVANI

La NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DUP 2020-2022 arriva in consiglio in concomitanza del giro di boa di questa legislatura.

Siamo a metà del percorso; tempo questo utile per fare anche un PRIMO BILANCIO OPERATIVO

Partendo dai contenuti degli indirizzi strategici, ripresi dalle linee programmatiche di mandato si può dire che:

Con la MISSIONE di “RIDARE VITA ALLA CITTA’ E AI SUOI SPAZI”, attraverso la valorizzazione della cultura avvenuta grazie alle scelte  dell’assessore Mariani, a Meda si incomincia a respirare l’aurea della “Medesità”. Abbiamo – confermando con qualche perplessità esplicitata le scelte dell’amministrazione precedente – deciso di adottare il PGTU per Meda. Oggi questo piano è attivamente in lavorazione come testimoniano 2 sviluppi:

  1. il percorso di superamento della frattura ferroviaria.
  2. la redazione del piano dei parcheggi, fondamentale al rilancio del commercio.

Attraverso gli interventi in opere pubbliche, l’amministrazione ha svolto un ruolo attivo nell’opera di manutenzione del patrimonio comunale esistente che si tratti di edilizia residenziale pubblica, cura del verde e gestione delle infrastrutture sportive.

Si è intavolato un percorso serio per vedere una CITTA’ VERDE ED ECOSOSTENIBILE, alla già citata redazione del piano parcheggi, la giunta ha aggiunto l’acquisto di veicoli elettrici in dote al Comune con l’obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti. E’ stata migliorata la gestione dei rifiuti attraverso sia l’introduzione dei sacchi blu, ma anche con altre opere come il potenziamento dell’attività della piattaforma ecologica ma anche un implemento di cestini raccogli rifiuti per le strade. Oggi rispetto all’inizio del mandato il polmone verde medese rappresentato dalla sua Brughiera ha terminato con successo la sua fusione con il parco delle Groane divenendo un’area verde di importanza Regionale. Questo fatto, che non ci intestiamo, è stata una vittoria per tutti i medesi ed è stato nostro obiettivo perseguire non solo la parola “tutela” (siamo oggi vigili sui confini e sulle generali attività che avvengono nella porzione boschiva medese) ma anche quella di “valorizazione”

Torna la parola medesità ……

Che mi fa agganciare al progetto di CONNUBIO CULTURA – IMPRESE – COMMERCIO, formula che io vado a riassumere ponendo l’accento nella parola EVENTI. La città di Meda oggi ha un palinsesto annuale di proposte atte a formare la comunità e per questo va ringraziato il tessuto dei commercianti, attori protagonisti senza i quali è impossibile sostenere tutte le iniziative. L’attuale giunta ha inoltre avviato tavoli di incontro con le maggiori realtà industriali nel comune al fine di sviluppare un corridoio lavorativo che agisca creando opportunità migliorative sia per le imprese che per le persone.

Le persone per le quali la missione di chi sostiene questa politica è la creazione di una MEDA CITTA’ INCLUSIVA che sappia parlare a tutti coloro che hanno voglia di ascoltare. Oggi Meda non si discosta dal dato nazionale, è una città che sta invecchiando ma che è ancora viva: la fetta più grande della sua popolazione si riferisce al target 30-65 anni, dobbiamo primariamente diventare attrattivi per questa fascia che significa futuro.

sport: Importante è perseguire nei prossimi anni il percorso sportivo; non importa la persona, importa che chi avrà mandato sia il garante della missione sportiva: ovvero esser uno strumento di educazione e benessere fisico e psichico per tutti, dal giovane all’anziano.

Continua esser obiettivo di GOVERNO l’INTERAZIONE CON TUTTI a cominciare dalle altre realtà politiche, incontro questo proficuo che – oltre le provocazioni legate al gioco delle parti di una parte dell’opposizione – ha già dato esito positivo attraverso le revisioni statutarie e del consiglio

Ciò detto da qui – senza troppa ansia – comincia a vedersi il traguardo. Direi che i lavori di questi due anni siano stati fatti con criterio e soprattutto non hanno dimenticato alcun esser vivente che si trovi sul suolo medese.

Fino al 2022 ci sarà ancora tanto da fare:

ogni MISSIONE ha ancora almeno una sua voce da sviluppare:

  • nuovi percorsi ciclabili
  • interazione con gli operatori privati al fine di ridare decoro alla parte più caratteristica della nostra città
  • sviluppare i rapporti di vicinato
  • collaborare più intensamente con le imprese
  • rendere le aree pubbliche accessibili a tutti

e direi focalizzare maggiormente le attenzioni sui GIOVANI per il quale il futuro appare (anche alla luce dei dati economici generali contenuti in questo DUP) a tinte cupe. La responsabilità di esserci presentati come “energia giovane” ci impone non uno, ma due occhi di riguardo verso chi oggi è più esposto a rischi per il domani. Coinvolgiamo i giovani nelle iniziative, responsabilizziamoli nelle scelte e premiamo i nostri migliori talenti con premi economici tipo borse di studio agli studenti più meritevoli (è la stessa missione esterna citata a pagina 17 del DUP)

PERCHE’ VOTARE PER IL “SI” A QUESTE SCELTE

Quale capogruppo consiliare “LEGA NORD – LEGA LOMBARDA CON SALVINI” esprimo giudizio e quindi votazione FAVOREVOLE alla NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DUP 2020 – 2022.

L’ANALISI STRATEGICA alla voce “CONDIZIONI INTERNE” mostra un quadro relativo al piano di “investimenti e opere pubbliche” relativo al 2020 in linea con gli obiettivi elencati in discussione. Gli interventi previsti appaiono in continuità con le missioni proposte e volti a terminare l’opera in generale: poche sorprese e molte conferme sul piano triennale da qui al 2022

Mi permetto di citare tra gli investimenti due spese che partiranno da zero e sono:

  • il completamento del Parco Beretta Molla: legittimo e dovuto. Scelto per premiare quei cittadini che con il loro impegno curano il decoro del sito e arriverà l’area cani
  • la sistemazione della palestra di Via Cialdini luogo fondamentale che unisce scuola, associazionismo ed educazione per i giovani

Sempre dall’ANALISI STRATEGICA accolgo con favore guardando alle “CONDIZIONI ESTERNE” ed in particolare al trafiletto riguardante la PUBBLICA AMMINISTRAZIONE come la Giunta abbia intrapreso un percorso in linea con le direttive di “turnover e assunzioni” per svecchiare l’organico comunale. Ad oggi 61 dipendenti sono appartenenti alla fascia 51 – 60 anni, a fronte di uno zero assoluto registrato tra i 18 ed i 30 anni. Il Comune di Meda prevede che il numero del personale assunto cresca dai 92 in servizio oggi alle 103 unità; ricordo come sia importante, come detto in “discussione”, valorizzare ed integrare “le energie giovani”, profili sicuramente compatibili con una macchina comunale che corre verso alla digitalizzazione

Non è infine possibile fare un rimando sull’Opera (con la O maiuscola).

Prendendo sempre spunto dall’ANALISI STRATEGICA – CONDIZIONI ESTERNE” dal primo Documento di Economia e Finanza del nuovo Governo non vi è chiarezza sul destino di Autostrada Pedemontana; si parla infatti di manutenzione e sviluppo mobilità sostenibile legata alla “green finance”, niente più.

Il 31 luglio 2019 Regione Lombardia si è fatta carico del problema medese disponendo un finanziamento volto a coprire il costo di realizzazione dell’opera di superamento dell’infrastruttura ferroviaria in via Seveso. I documenti del Comune di Meda: PGT e PGTU, il progetto di Pedemontana e la politica di Trenord dispongono per la realizzazione del SOTTOPASSO FERROVIARIO

E’ mantra di questo gruppo consiliare esprimere sostegno senza riservo al perseguire l’opera qualora l’occasione si dimostri irrinunciabile rendendola primaria rispetto alle altre iniziative

 

Condividi questo post sui tuoi Social

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto